La maggior parte delle persone esiste, questo è tutto

Stoke Newington inseguimento della polizia mettere le persone a rischio, corte sente

Un inseguimento della polizia di Stoke Newington che ha provocato la morte del pilota di ciclomotori Lewis Johnson di 18 anni “è sceso molto al di sotto” dei livelli di sicurezza previsti, hanno sostenuto i pubblici ministeri in tribunale.

La collisione fatale si è verificata dopo che l’agente di polizia Paul Summerson, 44, ha inseguito il signor Johnson e il suo passeggero, Louis Kyriacou, 18, attraverso Stoke Newington la mattina del 9 febbraio 2016.

Mr Johnson è stato ucciso e il signor Kyriacou gravemente ferito dopo che un furgone su Clapton Common Road ha colpito il loro ciclomotore e lo ha mandato in un palo del semaforo.

Il caso dell’accusa è che le luci lampeggianti e la sirena di Summerson hanno causato lo spostamento del furgone all’improvviso, e che il suo inseguimento era troppo vicino.

Jonathan Sandiford QC ha detto a Kingston Crown Court lunedì (ottobre 11): “L’imputato aveva il controllo del suo veicolo e lo guidava all’inseguimento di questo ciclomotore.

“L’accusa dice che il modo in cui ha scelto di guidare il suo veicolo è sceso molto al di sotto di quanto ci si doveva aspettare dal conducente attento e competente.

“Attenti automobilisti competenti non si inseguono l’un l’altro per le strade trafficate del nord di Londra ad alta velocità tessendo dentro e fuori dal traffico.”

Ha aggiunto che anche se Summerson è stato descritto come un” poliziotto ben pensato “e” un padre di famiglia“, le sue motivazioni sono” irrilevanti ” se la sua guida mette a rischio le persone.

Parlando del signor Johnson, Sandiford ha detto: “Le altre persone che stavano solo andando sulla loro vita quotidiana – pedoni ai lati delle strade, persone che guidano le loro auto, in sella alle loro biciclette, facendo tutte le cose normali – tutti avevano interesse a non essere esposti al rischio creato dalla guida pericolosa di questo imputato e il rischio creato da lui scegliendo di portare avanti quell’inseguimento proprio in mezzo a loro.”

Parlando del signor Johnson, ha aggiunto: “I giovani possono essere cattivi, i giovani possono essere ignari del rischio che creano e i giovani possono essere intrisi di quell’invincibile sensazione di rischio.

“Il pubblico non poteva contare su Lewis Johnson per fermare quel giorno, ma avrebbero dovuto essere in grado di fare affidamento su un agente di polizia esperto come PC Paul Summerson per prevenire il rischio.”

Difendendo, Alisdair Williamson QC, ha descritto Summerson come un” eccellente agente di polizia di lunga durata “che stava guidando” con attenzione e competenza ” entro gli standard previsti da un operatore dei servizi di emergenza.

Ha detto alla corte: “Non è un’offesa fare il tuo dovere e fare del tuo meglio in un lavoro pericoloso e difficile.

“Non è un’offesa più di quanto non sia un’offesa per l’uomo dell’ambulanza che accelera per salvare un bambino o l’autopompa dei pompieri che sfreccia sulla scena di una casa in fiamme.

“Tutta la guida comporta rischi. L’unico modo per eliminare i rischi della guida e ‘stare tutti a casa, lasciare bruciare la citta’, lasciare morire il paziente e lasciare andare il sospettato.”

Egli ha aggiunto che il fatto filmati CCTV della caccia non ha caratterizzato spettatori allarmati mostra la sua guida non sembrava fuori dal comune per un inseguimento della polizia, e la responsabilità per l ” incidente si trova con il conducente ciclomotore adolescente.

Mr Williamson ha detto: “La morte del signor Johnson è una tragedia, ma ha guidato quel giorno in completo e totale disprezzo per la sicurezza di se stesso e di tutti gli altri che ha incontrato, e lo ha fatto prima che il PC Summerson fosse sulla scena.

“Non poteva dare un pensiero per la vita di chiunque altro sulla scena.”

La polizia credeva Mr Johnson e Mr Kyriacou sono stati coinvolti in un furto” smash and grab ” di un telefono cellulare nella zona.

Durante l ” inseguimento entrambi i veicoli hanno raggiunto velocità di oltre 50 mph come tessevano dentro e fuori dal traffico, con la polizia BMW brevemente sul lato sbagliato della strada, mentre il ciclomotore montato un sentiero.

Summerson in precedenza ha detto alla corte di essere rimasto vicino al ciclomotore per proteggerlo e che si sentiva “assolutamente devastato” dall’incidente.

L’ufficiale di polizia metropolitana, di Alexander Court, Colchester, nega un conteggio di causare la morte per guida pericolosa e un conteggio di causare gravi lesioni da guida pericolosa.

Il processo continua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *